#WhatsOnMyIphone – Karen è la tua life coach a portata di smartphone

112738-md

Se una seduta dallo psicologo vi costa troppo, e l’idea di assumere un life coach vi sembra alquanto bizzarra, la soluzione potrebbe essere a portata di tasca. Karen, app disponibile su iOS e Android, è stata creata da un team di esperti per aiutarvi a conoscere meglio voi stessi e a prendere le decisioni che rimandate da troppo tempo.

Sul sito ufficiale di Blast Theory, produttori dell’app, Karen è così descritta:

Karen è una life coach ed è felice di aiutarti a risolvere un po’ di cose nella tua vita. Interagirai con Karen attraverso un’applicazione. Quando userai Karen per la prima volta, lei ti porrà alcune domande sulla tua visione del mondo per cominciare a conoscerti. In realtà, le sue domande sono tratte da veri e propri questionari di profiling psicologico . Lei – e il software su cui è basata – ti conosceranno e ti daranno consigli in base alle tue risposte.

project_k_featured-950x534

In realtà Karen non è propriamente quella che potremmo definire una professionista. È una donna sconclusionata, buffa, e spesso il fatto che sia più concentrata su se stessa che sul suo “cliente” la rende una persona odiosa e dai modi frustranti. Eppure è difficilissimo non rispondere ad una sua video-chiamata. A metà fra un gioco e un film interattivo, Karen è un esperimento di storytelling che, a guardarlo come fosse un film, può essere estremamente addictive. Anche quando siete coinvolti nelle sue vicende amorose, l’applicazione sta silenziosamente raccogliendo dati basandosi sulle vostre risposte ai suoi comportamenti. A qualcuno potrebbe sembrare inquietante: se i social network sanno perfettamente cosa ci piace e quali nuovi prodotti ed esperienze offrirci, Karen conosce i nostri pensieri più intimi, i nostri gusti, l’attitudine che muove le decisioni che prendiamo nella vita, e tutto ciò che sta scoprendo di noi lo userà per fornirci, alla fine del percorso, il nostro personalissimo profilo psicologico.

Karen-App-menu

Secondo i suoi creatori, l’app nasce proprio da una profonda riflessione sulla raccolta di dati che continuamente viene operata da colossi come Google e Facebook. Karen ci mostra i limiti e il potenziale di questa raccolta dati, restituendoci per una volta qualcosa di molto diverso dalla pubblicità, un profilo psicologico.

Ho usato Karen per qualche mese, e sono arrivato alla fine del mio percorso di coaching. All’inizio mi ha molto coinvolto e incuriosito, poi ho avuto come l’impressione di essere alla guida di un lungometraggio in cui sono stato regista e attore. Non ho sempre risposto tempestivamente alla telefonate di Karen, ma le sue notifiche insistenti mi hanno spinto a continuare anche non avevo molta voglia di essere trascinato nel suo “gioco”. A voler essere onesto, nel momento in cui ho realizzato che Karen mi avrebbe fatto un’ultima chiamata mi sono sentito un po’ sollevato, anche se ho risposto al suo sorriso di congedo riscontrando in me quella che era una sorta di affezione alla sua presenza virtuale.

Rispondere alle sue domande vi darà l’illusione di essere parte di un esperimento. Poi capirete che nel progetto c’è ben poca scienza e molta fiction. Ma Karen è comunque qualcosa di nuovo nel panorama del mobile gaming e vale la pena di toccare con mano quello che potrebbe essere il futuro: giochi che sembrano film, film che sembrano giochi.

Annunci

6 pensieri su “#WhatsOnMyIphone – Karen è la tua life coach a portata di smartphone

Commenta con Facebook, Twitter o Google+

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...