Grande Fratello. Una trans non fa primavera

Ci sono due elementi estremamente tristi da rimarcare circa il debutto dell’ultima edizione del Grande Fratello, in onda ieri su Canale 5. Il primo, non trascurabile, è che questo nostro paese, tanto bacchettato dall’Europa, intento a scovare il mostro gender sotto al letto, è ancora l’Italia di un tempo, in cui una ragazza transessuale fa notizia.

Il secondo, che i meno teledipendenti crederanno un dettaglio trascurabile, è che le idee sono morte, i format ormai scatole vuote che si riempiono del nulla. Gli ascolti continuano a scendere, ma questo accade da anni, e a quanto pare lo show esercita ancora un certo fascino sul target commerciale, quindi meglio non cambiare. Tutti zitti, che magari a casa, quelli sul divano, ci cascano di nuovo. Non è difficile immaginarle queste squadrone di autori che si riuniscono in una stanza su cui aleggia lo spirito di qualche creativo morto sotto le macerie del varietà.

Allora? Come la riempiamo la puntata di domani? Ci mettiamo una trans? Che dite se in quattro ore non facciamo accadere null’altro che la processione di questi elementi da circo che girano intorno ad una casa per poi entrarci? Ma come quattro ore? Ma si, tanto al netto della pubblicità sono praticamente dimezzate! Sei un genio!

 

Annunci

4 pensieri su “Grande Fratello. Una trans non fa primavera

Commenta con Facebook, Twitter o Google+

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...