“Pechino Express”: Pechino non è l’Isola, perché non ne ha bisogno

Pechino Express

È giunta l’ora che la tv di questo paese si rassegni: la prima serata funziona anche senza uno studio, le musiche, il conduttore tirato a lucido e il pubblico sorridente. Lo hanno capito tutti. Noi abbiamo faticato. Acquistiamo format che in tutto il mondo sono registrati, montati e mandati in onda come fossero surgelati pronti da gustare, e li adattiamo in modo che invecchino all’istante. Come se un reality dovesse necessariamente guardare (seppur con la coda dell’occhio) agli illustri esempi del varietà. Programmi comprati e già stantii.
Ad imparare questa lezione, per fortuna, ci ha pensato “Pechino Express”, il reality game on the road che ha osato fare il primo passo in avanti in questo senso. Non su Sky, come ci si sarebbe aspettato due anni fa. Ma sulla vecchia, vecchissima Rai. Pechino non è l’Isola, perché non ne ha bisogno. Si è liberato da quelle implicazioni, ha fatto tesoro di una tradizione di format on the road (che all’estero funzionano) e si è adattato all’Italia evitando, però, di perdere senso. E laddove impianto scenico, stacchetti ed opinionisti soccombono, ci pensa Costantino della Gherardesca ad abbattere l’ultimo baluardo tutto italiano, quello del conduttore tirato a lucido, con gli occhi fissi sul gobbo e il sorriso di cera.
Con l’unica pecca di una lunghezza eccessiva (figlia di scelte che condizionano un palinsesto ancora non pronto a diventare più dinamico), la seconda edizione del programma gioca nuovamente le sue carte migliori: un montaggio impeccabile, un cast a metà fra il patinato e il surreale e le riprese degne della migliore edizione di “The Amazing Race”.
Nato come una rischiosa scommessa, “Pechino Express” si è tramutato oggi in un esempio per la tv di intrattenimento. Prendete e moltiplicatelo tutti.

Recensito.net

Annunci

Commenta con Facebook, Twitter o Google+

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...