Speciale Zerocalcare / “La profezia dell’armadillo”, debutto vincente per la coscienza di Zero

La Profezia dell'Armadillo - Zerocalcare

La morte di un’amica di infanzia del giovane Zero fa da fil rouge a una serie di storie che divertono, fanno riflettere e formano uno spaccato nostalgico della generazione formatasi negli anni novanta, quando in tv c’era l’alieno Alf e in sala giochi Street Fighter. Tutto questo è “La profezia dell’armadillo”, primo libro a fumetti di Zerocalcare, pseudonimo di Michele Rech, il fumettista divenuto in pochi anni, con il suo blog, un fenomeno della rete e – come racconta il successo di vendite – dell’editoria.
Prodotto nel 2011 da Makkox per Graficart, il volume – uscito nel 2012 in una versione a “colore 8 bit” edita da Bao Publishing – è alla sua quinta ristampa, dimostrando che il fumetto in Italia non è solo Bonelli, e che il mercato dell’editoria può ancora sopravvivere, nonostante la crisi. In un dialogo costante con la propria coscienza – al limite del sociopatico e per questo disegnata con le fattezze di un armadillo – Zerocalcare dosa linguaggio gergale, intuizioni comiche e reminiscenze di un passato che sono anche la voce di un’epoca. I disegni, asciutti e poco tratteggiati, si coniugano perfettamente con il testo autobiografico, genuino ed evocativo di tutte le nevrosi, ansie e frustrazioni di chi vive il nostro tempo.
Un romanzo di formazione a fumetti, in cui il “culturalismo antagonista” dell’autore, cresciuto nei centri sociali romani dove ha anche cominciato la propria attività di grafico e fumettista, si innesta nel registro comico contaminandolo al punto di dar vita a un genere del tutto nuovo; senza la pretesa di una morale universale, la filosofia di Zerocalcare non si limita all’arduo compito di essere uno specchio per i propri lettori ma li rassicura, li diverte e lascia loro una traccia indelebile.

Annunci

Un pensiero su “Speciale Zerocalcare / “La profezia dell’armadillo”, debutto vincente per la coscienza di Zero

Commenta con Facebook, Twitter o Google+

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...